Most Popular

Press Association cheap fifa coins Sport
FIFA's medical committee chairman Michel D'Hooghe told Press Association cheap fifa coins Sport: "I have put it on the agenda of the ... ...






AMERICA/NICARAGUA - La Chiesa invita alla preghiera e rimane accanto alla gente, il dialogo è l’unica strada

Rated: , 0 Comments
Total hits: 27
Posted on: 07/27/18
Managua – L'incontro dei Vescovi nicaraguensi, responsabili di portare avanti il Dialogo Nazionale, che si è svolto ieri, 23 luglio, è stato molto impegnativo e al termine non è stato diffuso alcun comunicato. Dagli ultimi interventi dei singoli membri della Conferenza Episcopale è stato comunque ribadito che, nonostante la situazione sempre più difficile, il Dialogo deve continuare perché è l’unica via democratica per vivere in pace nel paese. Mentre non si fermasno gli attacchi contro chiese e parrocchie in diversi zone, la Chiesa cattolica continua la campagna di preghiera e ad essere presente nelle manifestazioni popolari organizzate per denunciare l’uccisione dei giovani negli ultimi giorni.
Secondo informazioni locali raccolte dall’Agenzia Fides, i Vescovi si incontreranno una seconda volta questa settimana per valutare la possibilità di continuare ad essere mediatori nel Dialogo Nazionale, ma l’incontro analizzerà soprattutto la terribile situazione di tensione. La stampa internazionale è fortemente critica verso il governo per la quantità di notizie false che vorrebbe imporre ma che sono smentite dalla stessa popolazione attraverso le reti sociali.
Domenica scorsa, 22 luglio, il Card. Leopoldo Brenes, Arcivescovo di Managua, ha presieduto la messa nella chiesa della Divina Misericordia, la chiesa attaccata dai paramilitari dove sono morti 2 giovani, per l’atto di riparazione dopo la profanazione. La grande folla di fedeli che era presente ha visto il Cardinale levare in alto la sua croce pettorale dicendo: "questa è la nostra unica arma", poi riguardo alle accuse del governo ai Vescovi ha affermato: "E' tutto falso". Quindi ha ricordato che lui stesso, all’inizio della crisi , aveva ordinato ai sacerdoti di aprire le chiese ai giovani, "perché così possano diventare ospedali da campo come ha chiesto Papa Francesco".
Anche Mons. Báez, Vescovo ausiliare di Managua, ha inviato dei messaggi twitter a Fides dove si legge: "la Chiesa cattolica del Nicaragua soffre il dolore del popolo e sempre rimarrà al suo fianco, perché Gesù è stato sempre al fianco dei più sofferenti". Il Vescovo ha presieduto la celebrazione domenicale nella parrocchia di San Miguel Arcangelo a Managua, e nell'omelia ha detto alla comunità presente: "come Pastori siamo andati nei luoghi dove venivano attaccati i giovani, perché questo è ciò che fa un pastore, non abbandona la sua gente". Poi ha denunciato: "Non è vero che i Vescovi hanno interessi politici, se apriamo le chiese ai giovani feriti è perché le chiese sono rifugi di carità per tutti".
Attraverso i social media, i singoli Vescovi hanno comunicato che il governo ancora non decide di riprendere le sedute del Dialogo Nazionale, ma loro si ritengono sempre Mediatori, perché nessuno gli ha comunicato diversamente. Secondo la stampa internazionale il governo non ha ancora risposto alla richiesta di fermare la repressione contro i giovani manifestanti e contro i posti di blocco che ci sono in tutte le città del paese. Mentre alla proposta delle elezioni anticipate, lo stesso Ortega ha detto che non ci saranno nel modo più assoluto.
Malgrado questo clima, ieri, lunedì 23 luglio, in memoria degli studenti uccisi al tempo di Somoza in questa data, si sono svolte delle marce in diverse città del Nicaragua. Le manifestazioni contro il governo, sempre più numerose, tendono a mostrare ai media che gli autoconvocati non sono solo giovani, ma famiglie intere, contadini, operai, imprenditori e molta gente comune. Il commento della gente che partecipava alla marcia era: "Se perdiamo la strada giusta diventiamo come il Venezuela, e noi non lo vogliamo".



>>

Comments
There are still no comments posted ...
Rate and post your comment
 

Login


Username:
Password:

forgotten password?